Categorie

Buone notizie nella lotta contro il tumore al seno. Le più ottimistiche previsioni sulla capacità terapeutica del Sul (sulforafano) nell'insorgenza e nella trattamento del tumore mammario sono state confermate e rafforzate dalla sperimentazione.

Lo sostiene uno studio recentemente pubblicato dall'autorevole Journal of Nutrition, secondo il quale "le osservazioni inerenti il sulforafano lasciano molto ben sperare per la cura dei carcinomi al seno. Il principio attivo - spiega Keith W. Singletary, nutrizionista dell'Università dell'Illinois - limita lo sviluppo delle cellule malate, evitandone la moltiplicazione e proteggendo i tessuti più …

Suonera' stupido: dato che un batterio chiamato Helicobacter pylori causa la maggior parte delle ulcere allo stomaco, perche' non usare gli antibiotici per uccidere il batterio e curare l'ulcera? Viene fuori che l'H. pylori e' un tipo tanto piccolo quanto duro da uccidere, capace di resistere ai trattamenti antibiotici in una persona su cinque. Cosi' quando gli scienziati del Johns Hopkins School of Medicine, in Baltimora, hanno sentito che diverse persone, mangiando i germogli di broccoli, avevano notato un miglioramento nei sintomi delle loro ulcere, hanno deciso di investigare sulla relazione tra i germogli e le ulcere. Ed hanno scoperto che un composto chimico dei germogli di broccoli, detto sulforafano, poteva riuscire la' dove gli antibiotici avevano fallito, cioe' contro l'H. pylori che si annidava nelle cellule dove gli antibiotici non possono raggiungerlo e contro forme del batterio che erano resistenti agli antibiotici (PNAS, Proceedings of the National Academy of Sciences, 21 Maggio, 2002).

Anche Contro i Tumori "L'impatto di questo collegamento tra il sulforafano e l'H.Pylori potrebbe essere enorme" afferma Jed Fahey, ricercatore del Johns Hopkins. Oltre a curare l'ulcera, uccidendo l'H. pylori ti protegge dallo sviluppare tumori allo stomaco, dato che avere i batteri vivi aumenta il vostro rischio di contrarre il tumore da 3 a 6 volte. Precedenti studi, inoltre, mostrano che il sulforafano rappresenta una eccitante soluzione per prevenire tumori al seno ed al colon. "Ancora non sappiamo esattamente quanto sulforafano e' necessario per spazzare via l'H. pylori" afferma Fahey, ma suggerisce di mangiare almeno 1/2 tazza di germogli di broccoli al giorno. Il sulforafano si trova anche nei broccoli,ma i germogli di broccoli ne contengono quantita' molto elevate (vedi box a lato).

 Non c'e' motivo di pensare che mangiare germogli di broccoli possa interferire con la vostra attuale cura di antibiotici e medicinali contro l'acidita' di stomaco.

Non smettete di assumere medicinali per l'ulcera senza prima aver consultato il vostro medico. Il Potere Antiossidante del Sulforafano Sono passati ormai 10 anni da quando il Dr. Talalay ed i suoi colleghi della Johns Hopkins University isolarono ed identificarono il sulforafano, un composto chimico naturale trovato nei broccoli. Essi scoprirono che il sulforafano e' uno dei piu' potenti richiami per gli enzimi di Fase 2, che stimolano le abilita' delle cellule animali di proteggersi contro le malattie. Il sulforafano si trova nelle verdure appartenenti alla famiglia delle cruciferae, come broccoli e cavoli. Nella sua forma pura, il sulforafano glucosinolato (SGS) funziona come antiossidante indiretto.

Come tale, questo composto chimico non neutralizza direttamente i radicali liberi come fanno ad esempio gli antiossidanti diretti come la vitamina E e C e il beta-carotene. Gli antiossidanti indiretti inducono (o richiamano) l'attivita' degli enzimi disintossicanti di Fase 2. In accordo con il Dr. Talalay, "Questi enzimi agiscono come meccanismo di difesa, innescando un'attivita' antiossidante ad ampio spettro che neutralizza molti radicali liberi, ripetendo l'azione piu' volte affinche' i radicali liberi siano eliminati prima che causino danni cellulari che possono portare a mutazioni e, conseguentemente, alla nascita di tumori". Il Dr. Talalay afferma inoltre che gli effetti di questi antiossidanti indiretti restano attivi anche dopo che gli antiossidanti hanno lasciato il corpo, differentemente dagli antiossidanti diretti, che neutralizzano una sola molecola di radicali liberi per volta, e vanno distrutti durante il processo.

Gli effetti degli antiossidanti indiretti durano piu' a lungo, innescando un processo che continua ad essere efficace per giorni. Ecco qualche idea su come consumare i "magici" germogli senza troppa fatica: usateli al posto della lattuga nei sandwich; aggiungeteli all'insalata per ; mescolateli nelle zuppe; usateli per guarnire il pollo, la pasta ed il pesce.


Fonte: http://www.assobiotec.it/Assobiotec/Newsletter

 

Il documento europeo di consenso sui “functional foods” della Comunità Europea Cibi funzionali e attività conosciute”

Alimento funzionale

Componente chiave

Potenziale beneficio sanitario

 

Broccoli

Sulforafano

Riduzione rischio tumore

Pomodoro ed anguria

Licopene

Riduzione rischio tumore

Cipolla rossa di Tropea

Quercitina e selenio

Riduzione rischio tumore e vascolare

Aglio

Derivati solforati

Riduzione rischio tumore e cardio-vascolare

Vino e succo di uva nera

Resveratrolo e composti polifenolici

Riduzione rischio tumore e cardio-vascolare

Melone

SOD –antiossidante

Immunomodulante ed antinvecchiamento

Papaia

Antiossidanti – Licopene

enzimi

Immunomodulante ed antinvecchiamento riduzione rischio Parkinsons

Melagrana e noce

Acido ellagico

Immunomodulante ed antinvecchiamento

Carota e zucca

Betacarotenoidi

Problemi di pelle e riduzione rischio tumore della prostata

Frutta e vegetali diversi

Phytochemicals

Riduzione rischio tumore e cardio-vascolare

Orzo ed Avena

Betaglucano , fibre solubili

Riduzione livelli di colesterolo

Agrumi

Bioflavonoidi –vitamina C

Riduzione problemi di vene, vasi e circolatori

Soja e proteine della soja

Isoflavoni

Roduzione dei livelli di colesterolo, riduzione rischi tumore , rischio osteoporosi e dei problemi della pelle

Pesce azzurro

Acidi grassi omega-3

Riduzione del rischio tumore

e malattie cardiovascolari

Cappero (capparis spinosa)

Capparidina

Riduzione rischio allergie

Pompelmo

Naringina

Riduzione assorbimento zuccheri

Fico d’india , cladodi, nopal

Fibre ad elevato assorbimento

Riduzione assorbimento zuccheri e grassi

Mela

Polifenoli

Antinvecchiamento- rischio tumore

Spinacio

Q10-ubidecarenone

Enzima respiratorio cellulare ubiquitario, anti-infarto, problemi di pelle

Origano

Flavonoidi, fitosteroli, oli essenziali

Antiossidante lipoperossidasico

Rosmarino

Flavonoidi, triterpeni, oli essenziali

Antiossidante lipoperossidasico